poliambulatorio athaena
centro di medicina sportiva
Idoneità Sportiva
IDONEITA’ AGONISTICA
Il certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica è rilasciato, ai sensi del Decreto Ministeriale del 18 febbraio 1982, esclusivamente da Personale Medico specialista in Medicina dello Sport, o dai Centri di Medicina dello Sport accreditati c/o la Regione Lombardia. L’idoneità ha generalmente validità per 12 mesi, e può essere rinnovata al massimo con 30 giorni di anticipo. La documentazione richiesta per l’effettuazione della visita è:
  • Richiesta della società sportiva compilata in ogni sua parte, timbrata e firmata in originale dal presidente della società di appartenenza
  • Documento di Identità
  • Tessera Sanitaria
  • Certificato agonistico "copia dell'atleta" originale (o fotocopia autenticata della "copia della società) dell'ultima visita effettuata negli ultimi 5 anni, nel caso si tratti di rinnovo
  • Per i minorenni accompagnati dal genitore
    • Modulo di anamnesi compilato dal genitore/tutore
  • Per i minorenni, se il minore non è accompagnato dal genitore/tutore è necessario presentare:
    • delega firmata dal genitore/tutore che autorizzi l’accompagnatore a firmare la scheda della visita
    • fotocopia del documento d’identità di delegato e delegante
    • foglio anamnesi firmato dal genitore/tutore

La tipologia di visita, pur mantenendosi essenzialmente simile per tutte le discipline sportive, integra alcuni esami, ad esempio quelli neurologici o otorinolaringoiatrici, per sport specifici. E’ garantita per ogni disciplina
  • la visita generale:
    • l’esame della vista
    • la misurazione del peso e dell’altezza
    • la misurazione della pressione
  • l’analisi delle urine
  • la spirometria
  • E.C.G. a riposo
  • E.C.G. dopo sforzo
IDONEITA’ NON AGONISTICA
Il certificato di idoneità alla pratica sportiva non agonistica secondo i nuovi standard operativi imposti dal Decreto Attuativo datato 26 aprile 2013 che ha raccolto le indicazioni contenute all'art.7 comma 11 del Decreto Salute e Sviluppo 2012, meglio noto come "DECRETO BALDUZZI", garantisce:
  • la visita generale:
    • la misurazione della vista
    • la misurazione del peso e dell’altezza
    • la misurazione della pressione
  • E.C.G. a riposo
  • E.C.G. dopo sforzo
È consigliato l'abbigliamento sportivo (pantaloncini e maglietta).
Norme Idoneità Sportiva
1. Il Presidente dell’associazione sportiva è il responsabile legale del controllo del rilascio dell’idoneità sportiva agonistica e non agonistica degli atleti. Risponde in sede civile e penale in prima persona in caso di incidente ad un atleta privo di tale certificazione.
2. Per l’attività sportiva non agonistica, così come definita dall’art. 3 del decreto Balduzzi, esiste l’obbligo della certificazione, ma viene rinviata alla valutazione del medico la prescrizione di esami e indagini diagnostiche ulteriori e successiva alla visita generale. Tali prestazioni sono a carico dell’assistito. Viene indicato in termini generali la necessità di effettuare almeno un E.C.G. a riposo.
3. Secondo la circolare del 21/9/2012 a firma del dr. Merisi in qualità di referente Asl per la Medicina Sportiva la visita di idoneità, sia essa agonistica o meno, deve essere effettuata in locale riconosciuto idoneo e certificato dagli uffici dell’Asl. La mancata osservanza di questo aspetto rende nulla l’efficacia legale dell’idoneità stessa. Ciò sta a indicare che le Compagnie assicurative si possono riservare di rispondere o meno di eventuali infortuni occorsi agli atleti privi di idoneità sportiva o con idoneità emessa in seguito a visita in locale non adeguato (spogliatoi del campo/palestra.